Skip to content

Le domande da fare per Scoprire un Tradimento

Se oggi scoprissi che il tuo partner ti è stato infedele, quali domande gli faresti? Non vorresti sapere quanto spesso, chi erano, dove si sono incontrati e chi era migliore a letto?

Tutte queste domande sono normali. Se sei stato tradito, hai bisogno di capire meglio l’esperienza per superare il dolore. Ma secondo la ricercatrice Esther Perel, che ha studiato l’infedeltà per più di un decennio, non tutte le domande sono utili. Se hai recentemente scoperto l’infedeltà del tuo partner e stai cercando di decidere cosa fare dopo, quali domande dovresti fare?

Domande da fare sul tradimento


Perel divide le domande sull’infedeltà del tuo partner in due categorie. Le domande ‘detective’ si concentrano sui dettagli, come l’aspetto del partner che ti tradisce, come si muovono a letto, dove si incontrano.

Le domande di ricerca si concentrano sul significato e la motivazione dietro la relazione. C’è un mito comune nella società che le persone tradiscono perché hanno problemi di relazione, perché non sono più attratti dal loro partner o perché non hanno una buona vita sessuale. Mentre queste cose possono essere vere, ci sono volte in cui il tradimento non ha niente a che fare con il partner che tradisce.

Altre ragioni


L’infedeltà spesso ha più a che fare con la persona che tradisce che con la relazione, il partner che tradisce o la persona infedele. Una relazione può essere un modo per la persona infedele di riconnettersi con una parte perduta di se stessa, cercare l’indipendenza, ritrovare il senso della propria vita e affrontare le sue recenti perdite.

Queste ragioni non sono scuse, ma devono essere comprese per decidere se restare o andarsene. Se decidi di rimanere, capire perché il tuo partner se n’è andato è vitale per guarire e ricostruire la fiducia.

Quando vieni a sapere di una relazione, Perel suggerisce di farti le seguenti domande

  • Stavi pensando a noi quando hai avuto la relazione?
  • Volevate stare insieme?
  • Se è così, sei qui per me o per la tua famiglia?
  • Qual è il tuo giudizio su di noi?
  • Pensi che sarò in grado di gestirlo?
  • Hai pensato ai bambini?
  • Come ti sei sentito quando sei tornato a casa?
  • Cosa pensi che possiamo imparare da questa avventura?

Queste domande andranno alla radice del perché il tuo partner ha preso la decisione che ha preso. Riveleranno anche i punti di forza e di debolezza della tua relazione e ti aiuteranno a decidere se può essere riparata e, se sì, cosa deve essere affrontato.

Combatti il desiderio di sapere tutto
Anche se sai che le “domande da detective” non ti aiuteranno, il desiderio di conoscere le risposte non se ne andrà. Evitare di fare domande richiede sforzo e autocontrollo. Una volta che ammetti di voler conoscere i dettagli delle esperienze romantiche del tuo partner, ricorda quello che Perel stesso diceva ai suoi clienti.

“Vuoi che l’altra persona sappia che hai la domanda o vuoi sapere la risposta? Perché se conosci la risposta, devi accettarla”.

Rate this post